Journees Particulieres a Palazzo Fendi

Journees Particulieres a Palazzo Fendi

Louis Vuitton ha organizzato anche questo anno le Journees particuleries, aperture straordinarie in varie città europee delle maison di lusso.

Tra questi Fendi ha aperto al pubblico Fendi Studios, dove i suoi artigiani, sarte, graphic design, oltre a mostrare il loro lavoro, hanno spiegato nei dettagli la realizzazione degli accessori nei dettagli.

E’ interessante poter scoprire quanta cura e amore ci sia dietro ogni oggetto di lusso che si acquista. La parte più interessante per me è stato parlare con le sarte dell’haute couture e della pellicceria.

Il percorso è iniziato con la dimostrazione della realizzazione di una Peekaboo in coccodrillo lucido in colori pastello per proseguire e con i vari pezzi che compongono la Slingback per arrivare all’haute couture.

La collezione corrente di Fendi è ispirata all’innovazione. Montone, visone, struzzo, organza e altri tessuti sono stati utilizzati per realizzare dei vestiti leggeri, sognanti. Due vestiti in particolare mi hanno fatto invidiare, nel senso positivo del termine, chi avrà il privilegio di indossarli.

Un vestito rosa realizzato con piume di struzzo rosa, con un piccolo scollo a V, che ricorda il bon ton degli anni ’50 e un corpetto in organza e tulle nude. E’ leggerissimo al tatto con una vestibilità altrettanto leggera. Ho visto anche le basi da cui si è partiti per sperimentare la suddetta vestibilità. Un altro vestito che amo è un tailleur di pelliccia. Tanti piccoli quadrati di diverso colore applicati a una rete di base e cuciti con molta pazienza, artigianalità uno a uno e  in senso verticale per la giacca. 

La pelliccia è da sempre un must delle Sorelle Fendi; hanno sempre anticipato i tempi e dettato i trend con modelli, colori e mix di pelle. Una pelliccia Fendi infatti rimane un timeless da avere, se si ha la possibilità, nel proprio guardaroba.

Related Articles